chiudi
  Compili il form per richiedere un preventivo gratuito
*=campo richiesto  


Nominativo:*
  
Recapito Telefonico:
  
E-Mail:*
  
Dettaglio della richiesta di preventivo:*
  
emanuele rizzato
   BIOGRAFIA  |   SERVIZI  |   REALIZZAZIONI  |   RICHIEDI PREVENTIVO  |   CONTATTACI  |   DOVE SIAMO  |   NEWS  |  
TORNA INDIETRO

DURC AGEVOLAZIONI
DURC –AGEVOLAZIONI Legge 98 DEL 09.08.2013 - “FORSE” 22/08/2013

Ecco le sostanziali novità introdotte dalla Legge in oggetto per snellire il peso burocratico alle imprese e lavoratori autonomi in merito all'idoneità tecnico professionale e riguardante il DURC:

  • Il DURC, rilasciato solamente dopo il 21.08.2013 per i contratti pubblici o privati, servizi e forniture, avrà una validità di 120 giorni dalla data del suo rilascio ( Art. 31, comma 5, L. 98/2013 );
  • Il DURC per lavori edili, privati e pubblici avrà la medesima durata di 120 giorni ( non più 30 giorni per il pubblico o 90 per il privato ) l'unica differenza sarà il termine di tale agevolazione, per ora imposto al 31.12.2014;
  • Viene ribadito, che in ambito pubblico, la stazione appaltante potrà acquisire il DURC direttamente, assumendosene l'onere e senza richiederne copia alle imprese o lavoratori autonomi;
  • Non sarà più necessario per il committente richiedere l'idoneità tecnico professionale alle imprese e lavoratori autonomi per appaltila cui durata presunta non sia superiore ai dieci uomini giorno finalizzati alla realizzazione o manutenzione delle infrastrutture per servizi, dall'applicazione delle disposizioni del decreto legislativo n. 81/08 previste per i cantieri temporanei e mobili, ad eccezione di quei lavori che espongono i lavoratori ai rischi di cui all'allegato XI del D. Lg. 81/08.

Su quest'ultimo punto vorrei focalizzare la vostra attenzione; perché se le prime 3 semplificazioni sono da ritenersi favorevoli per le imprese, quest'ultima affermazione va analizzata a dovere.

Infatti in tale contesto appare evidente la possibilità da parte di operatori economici non qualificati di operare sul mercato sfuggendo a qualsiasi meccanismo di verifica preventiva circa la loro idoneità e qualificazione; il tutto a scapito, evidentemente, della sicurezza dei lavoratori, oltre che il presumibile aumento di una concorrenza economica sleale nei confronti delle imprese realmente qualificate; senza parlare poi di una qualità del lavoro di dubbia aspettativa.

Qualora, l’impresa non fosse regolare con il pagamento dei contributi previdenziali ( INPS, INAIL e cassa edile ) con la mancata esibizione del DURC, il committente non viene tutelato ed anzi, potrebbe fare incorrere lo stesso a spiacevoli controlli fiscali incrociati, che possono risolversi anche con il pagamento del doppio della somma dovuta, per appianare eventuali incongruenze dell'impresa.

Per questo è consigliabile che i committenti privati e le imprese affidatarie continuino a richiedere l'idoneità tecnico professionale in un appalto come sotto elencato, al fine di evitare spiacevoli inconvenienti:

  • Certificato di iscrizione alla camera di commercio;
  • DURC;
  • Documento di valutazione dei rischi e POS dove necessario ( la cui redazione, comunque, rimane un obbligo delle imprese );
  • La dichiarazione di non essere oggetto di provvedimenti di sospensione o interdittivi.

Sarò lieto di rispondere qui sotto a chiunque voglia portare il proprio contributo all'argomento.

>> RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO <<

Condividi

Questa news é stata letta 1736 volte.


Geom. Emanuele Rizzato
Via Boschi, 42/A - 31030 Carbonera (TV)
tel. 0422.445789 - mobile 348.2924218
info@emanuelerizzato.it - emanuele.rizzato@kpec.it
p.iva: 04598180265